Ai ragazzi di V elementare

Cari ragazzi, oggi domenica 24 maggio, avreste dovuto partecipare alla S. Messa di 1a COMUNIONE e sarebbe stata per voi, per le vostre famiglie e per tutta la nostra Comunità una grande festa.

Immagino la vostra delusione, condivisa in particolare da me.

Anche il Papa ha avuto un pensiero per tutti i ragazzi che come voi in questo mese mariano attendevano di accogliere Gesù nel proprio Cuore. Faccio mie le sue parole di speranza e vi invito a tener vivo il desiderio dell’incontro più bello, pregando regolarmente, santificando fedelmente ogni domenica, leggendo il catechismo, cercando di essere più buoni, obbedienti e diligenti, sopportando con coraggio questa penosa pandemia che mortifica le vostre vivaci esigenze di uscita, di gioco, di libertà, di aggregazione e di condivisione in allegria con i compagni del tempo libero. Sursum corda! (in alto i cuori) e preparatevi bene alla Pentecoste, la festa più importante dello Spirito Santo, dicendo, di cuore, ogni sera, con i vostri familiari: “Spirito Santo vieni, e portaci i tuoi sette doni d’amore!”

                                                                                                                      Ciao!                                                                                                                                                                don Marco